Il release blitz: un ottimo strumento di promozione

Tra gli strumenti di promozione social che oggi vanno di moda tra i blogger, il release blitz merita un articolo a parte.

Infatti, seppur a prima vista possa sembrare semplice, in realtà strutturare questo evento è un processo lungo e, se non dedichiamo particolare attenzione a ogni aspetto, rischiamo un sonoro flop.

Nell’articolo di oggi ti parlerò del release blitz e di come strutturarlo per il tuo libro.

Iniziamo!

Che cos’è il release blitz?

Il release blitz è un post pubblicato su uno o più blog che presenta il libro e che viene pubblicato, in genere, il giorno stesso dell’uscita.

Il release blitz può contenere:

  • Cover e dati del libro
  • Quarta di copertina/trama
  • Banner e teaser grafici
  • Plus: estratti, citazioni, parti di capitoli

Va da sé che, più è completo, più questo post sarà interessante per il lettore.

Che cosa distingue il release blitz da una semplice segnalazione?

Semplice.

Ogni blog che aderisce all’evento pubblicherà il release lo stesso giorno, in genere il giorno di pubblicazione del libro o i giorni vicini.

Inoltre il blitz è caratterizzato dalla presenza di banner e teaser grafici creati apposta per l’evento.

Come esempio ti lascio il banner che ho creato per il release blitz dell’ultimo romanzo di Cristina Vichi, “Tander“.

release blitz

I teaser grafici sono utili perché puoi condividerli facilmente sui tuoi social e promuovere l’evento.

Nello specifico, come si organizza un release blitz?

Vediamo le tre tappe principali.

Organizzare un release blitz in tre tappe

Per avere un evento di successo, segui queste tre semplici tappe che ti permetteranno di organizzare un release blitz vincente.

Prima tappa: cerca e contatta i blogger

Per prima cosa, è inutile dirlo, devi cercare blogger interessati a partecipare all’evento.

Più blogger coinvolgerai, più il tuo evento avrà visibilità, quindi rimboccati le maniche e inizia a spulciare il web.

In secondo luogo, valuta anche i blogger che sceglierai: se possibile, contatta blog con tanti follower, ma, soprattutto, con tante interazioni (commenti, condivisioni). Mi dispiace dirlo, ma farai poca strada se i blog scelti pubblicano raramente o se nessuno li segue.

Scegli sempre un numero maggiore di blogger rispetto a quelli che ti servono per l’evento: ad esempio, se vuoi che il tuo release blitz sia pubblicato da 20 blog, contattane almeno 30, di modo che, se qualcuno risponde negativamente (o non risponde), avrai una “riserva”.

Puoi contattare i blog tramite e-mail o form, oppure invitarli a iscriversi al tuo evento usando gli appositi moduli di Google Forms, creando in questo caso un sondaggio.

L’opzione iscrizione tramite formulario è valida soltanto se hai già un buon seguito, se tanti blogger si iscriveranno all’evento e se vuoi che l’evento sia “spalmato” su più giorni.

In quest’ultimo caso, ecco cosa potrebbe contenere un formulario di iscrizione:

  • Nome del blog
  • Nome del blogger
  • E-mail del blogger (per inviare il materiale)
  • Eventuale scelta di date disponibili per partecipare all’evento (in pratica metti a disposizione, ad esempio, 3 date possibili, e il blogger sceglie quella che gli è più congeniale).
  • Plus: possibilità di ottenere o meno una copia saggio dell’opera per una recensione
Seconda tappa: prepara il materiale

Molti autori tendono a non dare troppa importanza alla preparazione del materiale. Invece no! Il materiale che spedirai ai blogger deve essere perfetto.

Quindi: prepara una scheda accurata dove inserirai i dati del tuo libro, la cover, la trama. Inserisci tutti i link d’acquisto (Amazon, Kobo, iBooks, Google Books eccetera) e, se per alcuni store non li hai ancora, avvisa che li invierai in seguito. Inserisci eventuali link che rimandino alle tue pagine (un blog, un sito web) e ai tuoi social (anche, ovvio, quelli collegati al tuo libro). Inserisci, infine, anche una tua breve bio con una foto.

Questa scheda è basilare, non deve mancare perché, sennò, non avrebbe senso il release blitz.

Puoi anche inviare altre schede di contenuti da pubblicare il giorno dell’evento, come ad esempio:

  • Un estratto
  • Il primo capitolo
  • Un breve paragrafo in cui spieghi che cosa ti ha spinto a scrivere il libro

Infine, ricordati di inviare i banner dell’evento ed eventuali teaser grafici che vuoi siano pubblicati nel post.

Qualche parola da spendere su come deve essere strutturato il contenuto.

Da esperienza come blogger, ti consiglio di evitare di mandare un unico file che contiene testo+ immagini: noi blogger dovremmo poi salvare le immagini su PC o in una qualche maniera e, detto tra noi, questo è frustrante, soprattutto se (spesso) il tempo è poco.

Quindi sii preciso e prepara:

  • Un file di testo che contiene dati, trama, link, eccetera
  • Un file di testo con eventuali extra
  • Le immagini separate (cover, teaser, banner, tua foto)

Alcune autrici si spingono oltre e inviano ai blogger il file HTML del release bitz. Di che cosa si tratta? Questo file è, in pratica, il post già pronto da copiare e incollare nell’editor HTML del blog. Non dovrai fare altro che incollarlo sul tuo blog senza caricare il testo pezzo per pezzo.

Terza tappa: invia il materiale ai blogger

Una volta preparato il materiale, invialo ai blogger. Non aspettare l’ultimo minuto! Meglio se lo invii almeno una settimana prima, per permettere al blogger di scrivere il post o di programmarlo.

Qualche giorno prima dell’evento, invia un reminder ai blogger partecipanti in cui ricordi il blitz. Non si sa mai, qualcuno che si dimentica c’è 😉

Release Blitz… via! E ora?

Una volta che il release blitz è pronto ed è stato pubblicato, non adagiarti sugli allori: controlla se ogni blogger ha pubblicato l’evento, condividi ogni post sui social e cerca di attirare più gente possibile.

Un consiglio è di affiancare al blitz un evento di Facebook creato ad hoc: potrai, così, invitare anche i tuoi amici e chiedere a loro di condividerlo.

Assicurati, se hai inviato delle copie saggio per recensione, che nel breve periodo i blogger la pubblichino: non sia mai che qualcuno decida di leggersi il libro gratis (è successo, per questo te lo dico.

Conclusioni

Con questo articolo ho voluto parlarti del release blitz e di come organizzarlo per attirare lettori.

Certo, questo metodo di promozione, da solo, serve a poco: per farti conoscere, far conoscere i tuoi libri, vendere (eh, sì, anche quello), devi essere sempre in movimento. Crea eventi, interagisci con gli altri autori, chiedi recensioni, organizza concorsi a premi…

Prima di lasciarti, ecco altri metodi per promuoverti (gratuitamente):

Ancora una cosa!

Se vuoi un modo semplice e veloce per promuoverti, la mia nuova rubrica #ioleggoself è quello che fa per te.

Clicca sull’immagine per saperne di più.

self-publishing italiano