Ciao! Sono Emanuela Navone.

Editor pignola (così dicono), blogger 2.0 e creatrice di storie.

Scopri la mia guida sul self-publishing!
40 pagine di consigli su come muovere i primi passi nel mondo dell'autopubblicazione
Per te la mia guida sul self-publishing: tanti consigli per aiutarti a intraprendere questa nuova avventura!

Diventa un consapevole editore di te stesso.

Scarica 🙂
Scopri i miei servizi editoriali!

Editing

perchè scrivere

Correzione di bozze

coerenza narrativa

Valutazione inediti

semplificare

Impaginazione

Descrizioni romanzo
Affiancamento all'autopubblicazione
Scopri i miei servizi di self-publishing!
Autopubblicazione senza pensieri: scopri i miei pacchetti di affiancamento o i singoli servizi che fanno al caso tuo.
Clicca qui!

Scriviamolo!

Il blog su scrittura, pubblicazione e promozione

10 espressioni da evitare

>Una scrittura incisiva e accattivante non deve mai fermarsi al “già sentito”. Anzi: più originale è e più il lettore sarà contento e se ne ricorderà. Per questo, nell’articolo di oggi ti elenco dieci espressioni che dovresti evitare, se non vuoi cadere nella banalità e rischiare che la tua scrittura venga etichettata come “qualcosa che ho già letto”.

3 errori di scrittura da non commettere

Ormai si sa, di errori di scrittura se ne commettono un po’ ovunque, e chiunque, anche lo scrittore più in gamba, non ne è esente.
Certo, alcuni saltano subito all’occhio, anche all’editor in erba; altri invece riguardano lo stile e sono più difficili da scovare. Ne vediamo tre oggi: mi raccomando, evitali!

Perfetta sinonimia? Non del tutto!

Occorre grande attenzione nell’utilizzo dei sinonimi. Sì, dappertutto leggiamo che è meglio usare un sinonimo per evitare ripetizioni… ma siamo davvero sicuri che il sinonimo scelto equivalga davvero alla parola che vogliamo sostituire? Ebbene sì, la perfetta sinonimia, spesso, non esiste.

Impaginare con InDesign: le basi

Se vuoi che il tuo libro cartaceo abbia una veste grafica accattivante, è doveroso usare un programma di impaginazione professionale anziché Microsoft Word o LibreOffice. Infatti, con software come InDesign (o Xpress) avrai accesso a molteplici funzionalità che i “normali” programmi di scrittura non hanno. Siccome per un neofita l’area di lavoro di InDesign può sembrare invalicabile come il Morannon, ho pensato a una guida concisa e mirata per aiutarlo a muovere i primi passi in questo programma.
Pronto?

Gli errori di grammatica (ancora) più diffusi

Gli errori che più fanno storcere il naso a editori, agenti letterari e lettori sono gli errori di grammatica.
Refusi e sviste sono più tollerati; gli errori di grammatica no.
Purtroppo sono ancora molto diffusi, nonostante numerosi professionisti si sgolino dappertutto dicendo che così non va bene.
Meglio, quindi, fare un (altro) ripasso.

Esce oggi “Mission Laghee” di T. Nevraski

Il racconto si snoda tra Panarìa, paese sanguigno siciliano, e le sponde, fredde e compassate, del…

Restiamo in contatto