Tipi di personaggi: quali?

Negli scorsi mesi mi sono soffermata a lungo su come caratterizzare i tuoi personaggi e come farli vivere

…ma ho dimenticato un punto essenziale!

Quanti tipi di personaggi esistono?

Se scrivi sai che ogni personaggio ha un suo peso: principali, secondari, comparse… E poi ancora: buoni, cattivi, aiutanti dei buoni, dei cattivi…

Ti chiedo scusa per questa imperdonabile dimenticanza e rimedio subito.

Nell’articolo di oggi, infatti, vedremo in modo più approfondito quanti (e quali) tipi di personaggi esistono e qual è il loro peso.

Iniziamo!

Il peso

In base al peso che hanno nella storia, possiamo classificare i personaggi in principali, secondari e comparse.

  • I personaggi principali, lo dice anche il nome, sono il perno della storia. Intorno a essi ruotano le vicende del romanzo e degli altri personaggi. Il protagonista è il personaggio principale per eccellenza. Personaggi principali sono anche i comprimari, che possiamo collocare nel gradino immediatamente sotto il protagonista — o i protagonisti. Comprimari sono le spalle (Watson con Sherlok Holmes, per intenderci), ma anche gli antagonisti.
  • I personaggi secondari compaiono meno di frequente nella storia e il loro peso, quindi, è meno forte. Tuttavia la loro presenza è essenziale per lo sviluppo della storia.
  • Le comparse, o, per arraffare un termine di Cerami, “tinche”, sono messe lì “al puro servizio della storia, senza una sua personalità, senza un carattere preciso”. Hanno un peso marginale, sono figure di contorno.

tipi di personaggi

Il ruolo

Se consideriamo il ruolo che hanno nella storia, i personaggi si dividono in protagonisti, antagonisti, aiutanti, oppositori.

Il protagonista

Il protagonista svolge il ruolo principale nella storia. È intorno a lui che si struttura e si evolve il conflitto, è lui che intraprende il “viaggio”.

Non è necessario che ci sia solo un protagonista, ne possiamo avere di più. In alcuni romanzi, come la saga del Trono di Spade o Il signore degli anelli, vi sono vari protagonisti le cui gesta si svolgono separatamente e si incrociano di volta in volta.

James Scott Bell distingue tre tipi di protagonista:

  1. Il protagonista “buono” (Positive Lead). È l’eroe, il personaggio che rispecchia i valori comunemente accettati e conosciuti della società.
  2. Il protagonista “negativo” (Negative Lead). È il protagonista più difficile da gestire, perché incarna tutto ciò che va contro i valori della società; spesso si rischia che il lettore non provi quell’affezione che lo spinge a leggere e a tifare per lui.
  3. L’antieroe (Anti-Hero). L’antieroe se ne infischia dei valori della società, vive al di fuori, è un lupo solitario, che agisce secondo il suo proprio codice morale.

L’antagonista

L’antagonista è il personaggio che si oppone al protagonista. È il cattivo di turno, per dirlo con parole semplici.

Spesso l’antagonista non è un vero e proprio personaggio, bensì un’entità, un sistema sociale, un ente naturale.

Su Fantasy Eydor ho trovato un interessante articolo sulla relazione tra protagonista e antagonista.

Protagonista e antagonista possono agire o reagire:

  • L’antagonista attacca e il protagonista si difende (pensa ai serial killer e al poliziotto che deve scovarli e che spesso finisce nel loro mirino);
  • Protagonista e antagonista attaccano, spinti da un certo obiettivo e da scopi spesso contrastanti (la salvezza di un popolo per il protagonista e la vendetta per l’antagonista);
  • Il protagonista attacca e l’antagonista si difende.

L’aiutante

L’aiutante sta dalla parte del protagonista, lo aiuta (appunto) a raggiungere i suoi scopi. Come esempio mi viene in mente Sam con Frodo ne Il signore degli anelli, ma anche il già citato Watson con Sherlok Holmes.

L’oppositore

Anche l’antagonista può avere un aiutante, che è l’oppositore del protagonista. L’oppositore cerca di ostacolare le azioni del protagonista.

Spesso l’oppositore non è un collaboratore dell’antagonista bensì un personaggio che agisce per scopri personali. Sempre parlando del Signore degli Anelli, se Sauron e il suo esercito sono l’antagonista principale contro cui la Terra di Mezzo deve battersi, Gollum agisce secondo un suo scopo e cerca egualmente di ostacolare Frodo nel cammino verso il Monte Fato.

tipi di personaggi

tipi di personaggi

Per concludere e oltre

Questi schemi sono molto stilizzati e del tutto riduttivi. Spero che ti siano utili per avere una prima distinzione di base sui vari tipi di personaggi.

Certo, è sempre bene essere più specifici: infatti la settimana prossima ti parlerò degli archetipi di Vogler. Christopher Vogler è uno sceneggiatore americano, e il suo “Il viaggio dell’eroe” può essere considerato una delle pietre miliari della narrativa e del cinema.

Mi raccomando, non dimenticarti del prossimo appuntamento. E se sei pigro, puoi iscriverti alla newsletter per rimanere in contatto con gli articoli del blog! In più riceverai un interessante regalo…

Iscriviti e scopri di più!