Author: Emanuela

25
Ago

L’editor quando muore

Ebbene sì: anche un editor può morire… professionalmente parlando, s’intende. È una situazione bruttissima, e spero non ti accada mai se hai scelto questa strada. Ma non si tratta di una morte scaturita dalla rinuncia a questo lavoro per un altro, o perché si scelgono altre strade o perché la concorrenza è così agguerrita che lasci perdere. È l’autore con cui lavori a ucciderti.

21
Ago

“Il nome segreto” di Alessandra Leonardi – presentazione

Roma 2018, otto ragazzi di età compresa tra i 10 e i 13 anni, molto diversi…

18
Ago

Ti seguirò laddove il sole si abbandona alla notte

7 giugno 2007. Questo breve racconto è nato da un sogno che all’epoca mi colpì molto, e anche nel scriverlo l’emozione è stata intensa. Lo riporto così come l’ho messo su carta.

14
Ago

Come contare i caratteri del tuo testo (senza rimetterci la vista)

Te lo chiedono praticamente ovunque: per un contest, per una valutazione, per un preventivo, anche solo per una prova di editing gratuita. E alla fine, se non lo sai, sei portato a chiedertelo: ma che diavolo saranno questi caratteri? E come li conto?

11
Ago

La ballata del Povero Bambino e dell’Uomo Nero

Andiamo indietro nel tempo, precisamente il 17 marzo del 2007. All’epoca era un periodo di forte crisi interiore, e solevo mettere su carta pensieri, poesie, riflessioni, e anche qualche raccontino scaturito da una mente non so se turbata, ma di certo abbastanza cupa. E questo racconto ne è la prova.

07
Ago

“Il tempo che mi serve” di Margherita Meloni – presentazione

Quando Alessia aveva sei anni, suo padre è uscito di casa e non è più tornato….

04
Ago

Che cosa sono gli acari della scrittura (e perché devi eliminarli)

Correggere i refusi nel miglior modo possibile non basta. Né basta avere una concentrazione al cento percento. Perché loro si annidano ovunque, e se non li conosci ti fregano. Sono gli acari della scrittura.

31
Lug

Sui luoghi comuni (e perché dobbiamo evitarli)

Una bestia antipatica, il luogo comune. Eppure, chi più e chi meno, non riusciamo a liberarcene. Un modo però ci sarebbe: immaginare, immaginare, immaginare.

28
Lug

“Le acque del sonno eterno”: il terzo libro di Maria Cristina Pizzuto

In questi giorni è uscito il suo terzo romanzo, “Le acque del sonno eterno”. Una storia d’amore, di speranza e di voglia di rinascita ambientata in una cittadina nei pressi di una diga. Una storia che, soprattutto, ci insegna a rispettare la natura e a non sentirci dei nei suoi confronti.
Perché è la natura a comandarci, e spesso lo fa nel modo più brutale che conosca.

24
Lug

Debutto emiliano per l’autore di Policromia Stefano Venditti

PORRETTA TERME (BO) – Lo splendido scenario del parco verde delle terme di Porretta Terme, in…