Ho creato un lit-blog… e ora?

Avete aperto un vostro blog letterario e sapete come far sì che ciò che pubblicate sia corretto e interessante per i lettori. Ma che cosa pubblicare, di preciso? La scelta è soggettiva; di contenuti accattivanti per un blog ce ne sono moltissimi, e ognuno di voi strutturerà il proprio spazio personale a suo piacimento.
Se siete a corto di idee, però, ecco cinque idee che potrebbero far al caso vostro, soprattutto se il vostro blog è anche (e soprattutto) una vetrina dei vostri lavori.

1. Estratti

Se siete autori, la risorsa migliore per attrarre potenziali lettori è offrir loro qualcosa in più sui vostri libri che non sia la mera sinossi o anche solo un riassunto.
Pubblicare qualche estratto, non necessariamente lungo, è un’idea interessante perché, oltre a stuzzicare l’attenzione del lettore, lo catapulta nel vostro mondo, gli fa conoscere il vostro modo di scrivere. Magari un lettore non apprezza il genere del vostro romanzo ma è attratto dalla scrittura, finendo per comprare il libro… che magari gli piace anche!
Attenzione! Non pubblicate gli estratti tanto per farlo. Cercate di essere coerenti, scegliete un pezzo che sia importante per la storia, che trasmetta qualcosa al lettore. Non pubblicate estratti di estratti, ossia stralci presi qua e là, senza capo né coda. Potete anche solo scegliere qualche frase “ad effetto”, che magari i lettori ricorderanno.
L’importante è stimolare la loro curiosità: far sì che, dopo aver letto il vostro estratto, ne vogliano sapere di più.

L'importante è stuzzicare l'attenzione del lettore. Condividi il Tweet

2. Recensioni

Perché non rendere partecipi i followers del vostro blog delle recensioni dei vostri romanzi?
Il lettore sarà interessato a quello che scrivete, ma anche all’opinione degli altri. Sempre più spesso, al giorno d’oggi, i lettori fanno molto affidamento alle recensioni pubblicate in rete, soprattutto quelle dei blogger, forse viste come più soggettive e quindi vere.
Inserire una recensione o uno stralcio è sempre utile. Anche in questo caso, non fate i furbi e mettete anche le recensioni negative, soprattutto quelle costruttive (e non quelle scritte solo per screditare).

Le recensioni negative vanno bene solo se costruttive. Condividi il Tweet

Il lettore preferisce sapere prima quello che leggerà, se vi sono refusi che vi sono sfuggiti o dialoghi poco convincenti e così via. Si farà così un’idea preventiva, e non è detto che il libro non gli piaccia!

3. Interviste

Anche l’intervista è uno strumento utilissimo! Molti colleghi blogger sono disponibili a intervistare un autore, quindi se vi capita questa occasione non fatevela scappare.
L’intervista vi dà la possibilità di parlare anche di voi stessi oltre che delle vostre pubblicazioni. Il lettore conoscerà così qualcosa in più di voi, magari scoprirà di avere delle cose in comune, delle passioni, che lo renderanno più affezionato.

L'intervista permette all'autore di far conoscere il proprio mondo. Condividi il Tweet

4. Approfondimenti

Per approfondimenti intendo tutto quanto è legato all’universo dei vostri romanzi. Potete parlare dei vostri personaggi, di come li avete costruiti, del motivo per cui avete scelto un nome anziché un altro, e così via.
Se il vostro romanzo è fantasy o fantascientifico, potete dare qualche informazione in più sull’ambientazione, sugli aspetti storici.
Un po’ come succede per i blogtour, qualsiasi informazione in più che vogliate dare al lettore sarà senz’altro importante per incusiosirlo o per renderlo ancora di più affezionato.

Incuriosite il lettore parlando dell'universo del vostro libro. Condividi il Tweet

5. Aspetti legati alla stesura

Questo punto è legato a quello precedente, però invece di parlare dell’universo del vostro libro, concentratevi su voi stessi e sulla vostra esperienza di scrittori. Avete avuto difficoltà in questo romanzo? Com’è nata l’idea? C’è stato qualche episodio divertente legato alla stesura? Qualche momento in cui avreste voluto mollare tutto?
Ognuna di queste domande costituisce un argomento di cui parlare e con il quale attirare l’attenzione del lettore.
Attenzione! Non fate troppo i boriosi scrivendo come tutto sia filato liscio come l’olio se non è vero, e parlate anche delle vostre esperienze negative, vi renderanno più umili agli occhi del lettore.

Raccontate sempre delle vostre esperienze di scrittura. Condividi il Tweet

Questi sono solo alcuni dei contenuti accattivanti per un blog letterario. Ce ne sono moltissimi altri, che stimoleranno la vostra fantasia. L’importante è non perdere di vista l’obiettivo primario: incuriosire e attirare il lettore. Ricordate che scrivete per lui e non per voi.